Morales dono al Papa un crocifisso con falce e martello

Morales dona al Papa il crocifisso con falce e martello
Morales dona al Papa il crocifisso con falce e martello

Simpatico quanto singolare omaggio al Papa, da parte di Morales, stiamo parlando dell’incontro in Bolivia di Papa Francesco con il presidente, infatti:

Il Presidente della Bolivia Morales ha donato a Papa Francesco il crocifisso con sotto falce e martello.

Sconcerto del Papa, che, imbarazzato, mette subito via il preziosissimo e imbarazzante dono.

Molti si affrettano a spiegargli che quel crocifisso è stato creato da un suo confratello gesuita, padre Espinal.

E si affrettano pure a spiegare ai giornalisti che la lotta contro la povertà è condivisa dalle due ideologie, quella cattolica del Cristo, e quella comunista di Marx. Ma non tiene. Ai più sembra una piccola grande provocazione. E forse lo è.

E’ come se Mussolini regalasse un Cristo con sotto un fascio littorio, oppure Hitler facesse lo stesso regalo con sotto la croce celtica.

Insomma, una forzatura, e probabilmente anche una cretinata. Esiste modo e modo per manifestare gratitudine: questo è un modo sbagliato, perché imbarazza il Pontefice e forse tutta la Chiesa cattolica.

Noi che siamo laici, possiamo permetterci di fare questi ragionamenti. Per cui il caro Bergoglio, così vicino ai poveri, alla gente umile, agli ultimi, e fors’anche ad alcuni principi basilari del marxismo, non ha certo bisogno che qualcuno gli ricordi che il Cristo era vicino ai poveri così come lo è l’ideologia comunista.

Caro Presidente Evo Morales, un presidente deve comportarsi da presidente, sapendo che gli ospiti, in qualsiasi parte della Terra si trovino, sono sacri, e comunque per antonomasia vanno rispettati, non vanno messi in imbarazzo. La prudenza e l’intelligenza, prima di tutto.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.