Migranti, Salvini attacca al Cara di Mineo Alfano e Renzi incapaci

Migranti Salvini attacca al Cara di Mineo

Il leader della Lega Nord Matteo Salvini ha voluto visitare uno dei più grande centri che ospita gli immigrati in Italia, il Cara di Mineo.
La visita del leader del Carroccio è avvenuta in seguito all’efferato duplice omicidio avvenuto a Palagonia, una città in provincia di Catania, dove un ivoriano, ospite del Cara di Mineo, ha ucciso in modo spietato una coppia di anziani: Mercedes Ibanez, una donna di 70 anni, gettata dal balcone quando forse era ancora in vita e il marito Vincenzo Solano di 68 anni.

Il leader della Lega Nord ha affermato che il Cara di Mineo era stato aperto nel 2011: “Per un’emergenza e perché c’era la guerra, a poi doveva essere chiuso e, invece, è ancora qui”.
Matteo Salvini ha detto la sua sull’assassinio delle due anziane persone avvenuto a Palagonia.

Secondo il leader del Carroccio, la colpa di quanto accaduto in provincia di Catania è di Matteo Renzi e del ministro degli Interni Angelino Alfano: “Il segretario del Pd e Alfano sono due incapaci incollati alla poltrona. Dove sono? Renzi e Alfano non li vedo, non li ho visti a Palagonia: fossi in loro mi vergognerei”.

Il leader della Lega Nord non risparmia dalle dure critiche anche la cancelliera tedesca Angela Merkel: “I leader europei sono ridicoli. Il massimo sforzo che fa la Merkel è dire prendo i siriani che è l’unica popolazione che scappa dalla guerra. Per la serie scelgo io quelli che voglio e il resto li tenete voi. È l’ennesima presa in giro della Germania nei confronti dell’Europa e l’ennesimo silenzio di Renzi e Alfano che rispondono con il nulla e con la resa”.

Matteo Salvini dopo la visita al Cara di Mineo ha voluto recarsi a Palagonia dove ha incontrato i familiari dei due coniugi barbaramente uccisi il 30 agosto.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.