Migranti e scabbia, patologia banale

migranti-e-scabbia

La patologia della scabbia è una malattia di cui sono affetti circa il 10% dei migranti che arriva del nostro paese. La scabbia non è un’epidemia ed è facile da debellare.
Il ministero della Salute spiega che la scabbia non è una patologia per la quale allarmarsi: “È un piccolo fastidio alla pelle che si guarisce facilmente”

 
Il 13 giugno il direttore dell’ufficio igiene dell’Asl di Milano, Giorgio Ciconali, spiega quanti casi sono stati registrati, «tra cui una donna che allattava e il suo bambino». Tra i migranti che sono stati visitati presso il presidio sanitario nell’androne esterno della Stazione Centrale a Milano. Dal dodici giugno è partito questo servizio. La scabbia è una patologia che colpisce un migrante su dieci.

 
Ranieri Guerra, direttore generale del ministero della Salute, spiega che «i casi di scabbia rilevati dai medici di confine negli sbarchi degli immigrati, sono circa il 10%: 4.700 casi di scabbia su 46 mila individui in arrivo nei porti italiani».

La scabbia non fa parte «di un’epidemia, ma di una patologia dermatologica banale per la quale esiste una terapia a basso costo».
Guerra, nel corso di un incontro con la stampa ha detto, «con la fine di Mare Nostrum sono tuttavia peggiorate le condizioni sanitarie dei profughi in arrivo, 200 mila individui nel 2014 e nel primo semestre 2015”.

About Redazione 936 Articles

Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.