Migranti, ancora una tragedia in mare: 6 vittime in Turchia

Un’altra tragedia al largo delle coste turche riguarda i migranti.

Le rotte nel mar Mediterraneo non sembrano cessare nemmeno ora con il rigido clima dell’inverno. E con i pericolosi viaggi dei migranti aumentano anche i naufragi e le vittime, e purtroppo molto spesso si tratta di bambini: anche in questo caso le quattro vittime disperse nelle acque al largo della costa turca di Bodrum avevano tra i due e i sei anni;

poco prima altri due bimbi iracheni erano stati ritrovati morti più a nord, nei pressi di Cesme (Smirne). Un’altra terribile strage avvenuta sempre nel Mar Egeo e altre vittime che si aggiungono ai tremiladuecento migranti morti dall’inizio del 2015.

Le fonti locali turche riferiscono che martedì la guardia costiera del luogo ha salvato la vita a oltre duecento persone che viaggiavano sempre nello stesso mare. Per i prossimi giorni sono previste cattive condizioni metereologiche e le autorità turche hanno intensificato i controlli per poter agire tempestivamente nel caso di un altro naufragio.

I paesi più coinvolti nella crisi dei migranti si riuniranno giovedì 17 a Bruxelles dove i leader di Germania, Belgio, Paesi Bassi, Lussemburgo, Svezia, Finlandia e Grecia discuteranno sulla cooperazione con la Turchia per fronteggiare tale emergenza.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.