Maschera per respirare sott’acqua decathlon: quali sono i migliori modelli?

Le maschere per nuotare sott’acqua devono offrire la sicurezza di un buon isolamento dall’acqua, nessuna infiltrazione e mantenere l’aria per poter respirare. Sul mercato esistono moltissimi modelli che possono essere “commerciali”, semi professionali e professionali. In base a quale sia il loro utilizzo, si hanno delle caratteristiche che sono uniche. Spesso proprio questa difficoltà di capire le differenze, rende difficile anche il loro acquisto. Quali sono effettivamente i modelli migliori di maschera per respirare sott’acqua decathlon? La Decathlon è sicuramente quella più consigliata perché offre una vastissima scelta e diversità.

A cosa si deve stare attenti

La scelta della maschera per respirare sott’acqua decathlon deve essere eseguita in base a:

  • Utilizzo
  • Per mare o per piscina
  • Con collegamento a bombole di ossigeno, per i sub
  • Con cannula o respiratore esterno
  • Completo di ventose per impedire infiltrazioni di acqua

L’aderenza al volto è importantissima perché solo tramite questo “isolamento” si impedisce all’acqua di entrare nella parte dove ci sono occhi e naso. L’acqua è la parte che potrebbe poi danneggiare la respirazione. Alcuni modelli sono molto aggressivi per la pelle. Infatti, alcune ventose sono talmente aderenti che lasciano dei segni, per questo si deve sapere quale sia la maschera per respirare sott’acqua decathlon. Le “guarnizioni” e le ventose, devono essere prettamente di plastica morbida. La morbidezza permette di avere aderenza alla pelle, ma in modo delicato e quindi anche molto piacevole sul volto.

Maschera per respirare sott’acqua e diversità

Per respirare sott’acqua deve essere presente il “boccaglio”, conosciuto anche come “respiratore esterno”. Alcune maschere hanno un collegamento ai tubi delle bombole di ossigeno, questo introduce aria nella maschera. Tuttavia, poi si deve far uscire l’aria respirata, quindi è necessario che ci sia il boccaglio che fuoriesca dalla parte alta della maschera per respirare.

I modelli tipici sono due, vale a dire:

  • Quello con la maschera e senza una copertura sul naso
  • Quella che compre il volto con cannula esterna

Il primo modello in elenco è semplice, poco protettivo ed economico, ma è anche quello più comprato. Mentre il secondo, già permette di avere una copertura totale, rimanendo tanto tempo sott’acqua e quindi rientra nella classificazione “professionale”. Sintetizzando diciamo che il primo modello è molto usato per la piscina, dove le temperature non sono mai basse. Mentre il secondo si consiglia per il mare. Il mare tende ad avere diverso clima e, per il nostro corpo, occorre una protezione che sia diversa e completa.

I modelli migliori

Curiosi di sapere i modelli migliori di maschera per respirare sott’acqua? Vi diciamo qualche modello tanto per farvi un’idea. La maschera Subea della Decatlon, snorkeling easybreath è la più apprezzata dai consumatori. Si tratta di un modello che compre il volto e con il respiratore esterno sopra la parte alta. Il suo costo è di 20 euro. Esso riassume tutte le migliori caratteristiche utili che abbiamo elencato fino adesso.

Mentre la maschera Snorkelling 520, rientra nella categoria economica, costando sulle 10 euro. La sua copertura è solo sugli occhi, ma comunque offre un buon isolamento. Il modello Snorkelling extreme ha una forte aderenza sul viso poiché è assolutamente ergonomico. Perfetto per i subacquei con un costo intorno alle 15 euro.