L’Isis vuole uccidere la Regina Elisabetta

L'Isis vuole uccidere la Regina Elisabetta
L'Isis vuole uccidere la Regina Elisabetta

L’Isis vuole uccidere addirittura la Regina Elisabetta.

A scoprire l’immondo complotto è stata la speciale e attrezzatissima Unità Speciale di Scotland Yard SO14, il segretissimo nucleo a tutela della famiglia reale. Altro che James Bond.

L’attentato alla Regina Elisabetta sarebbe dovuto avvenire sabato 15 agosto, in occasione della celebrazione della fine delle ostilità dell’ultimo conflitto mondiale, nell’Oceano Pacifico.

La trasmissione, ovviamente, sarà trasmessa in diretta dalla BBC.

Certo che se un tale sconcertante piano fosse stato portato a termine, avrebbe probabilmente raggiunto, in notorietà, e forse superato, gli effetti mediatici del famoso attentato alle Twin Towers dell’11 settembre.

Un ordigno esplosivo, in verità un po’ troppo artigianale, sarebbe dovuto esplodere alle 14 alle spalle della Horse Guarde Parade, dove in quel momento si sarebbero trovati a passare la Regina Elisabetta stessa e il Principe di Galles Carlo, oltre ovviamente a una serie sterminata di cortigiani.

L’ordigno micidiale, ma forse non troppo, sarebbe stato una pentola a pressione imbottita di esplosivo, chiodi e cuscinetti a sfera.

Alla commemorazione dell’evento, sempre che non cambino i programmi, assisteranno circa mille veterani dell’ultima guerra, sopravvissuti nel conflitto contro il Giappone.

Ovviamente, ci saranno molte migliaia di altre persone ad assistere all’importante evento.

About Redazione 936 Articles

Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.