La casa di Sordi diventa museo

la-casa-di-sordi-diventa-un-museo

Lunedì 15 giugno Alberto Sordi avrebbe compiuto 95anni, in quest’occasione le porte della villa di Alberto Sordi, si sono aperte al pubblico.
L’attore romano, Alberto Sordi, è scomparso nel 2003, e Carlo Verdone ed il Ministro dei beni culturali Dario Franceschini, hanno annunciato di voler spalancare al pubblico la dimora dell’interprete.
La villa si trova in Via Druso, vicino alle Terme di Caracalla, la Fondazione vorrebbe farne un museo vivo.
Alberto Sordi lo rivedremo nella barberia, nel suo studio, con intorno premi e foto; nel suo salone, dove ci sono le poltrone in velluto beige, nel suo teatro, dove egli stesso vedeva rappresentazioni con un vero e proprio palcoscenico.

Carlo Verdone parla del rapporto di Sordi:”Questa casa è una fortezza per Alberto Sordi, quando usciva metteva una maschera sorridente ma quando rientrava qui era una sorta monaco. Era tutto in ordine, perfetto, regnava il silenzio, la metodicità, gli orari della cena, del pranzo. Non voglio dire che era un Dr. Jakyll e Mr Hyde ma quasi”.

Sono trascorsi dodici anni dalla morte dell’Albertone nazionale, ed il progetto di far diventare la villa di Alberto Sordi un museo aperto al pubblico, è stato presentato da una delle fondazioni a nome dell’attore. Sarebbe piaciuto all’attore?

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.

1 Commento

  1. errata corrige: Alberto Sordi è scomparso nel 2003 e non nel 2001
    (me lo ricordo benissimo perché i suoi funerali coincisero con la mia discussione della tesi di laurea!)

I commenti sono bloccati.