James Hogan e la partnership di Etihad Airways

La strategia di partnership di Etihad Airways sta offrendo nuove e significative possibilità di scelta per i viaggiatori di tutto il mondo, come ha affermato oggi il Presidente e Chief Executive Officer di Etihad Airways e Vice Chairman di Alitalia, James Hogan.

Durante un discorso tenutosi a Milano in occasione del 45° World Congress of the International Association of Financial Executives Institutions, Hogan ha affermato che la forza combinata di Etihad Airways, i suoi sette equity partner e i suoi partner in codeshare ha creato una rete di circa 600 destinazioni, cinque volte più ampio rispetto al network principale di Etihad Airways.

Inoltre ha affermato che la strategia sulle partnership fornisce vantaggi alle compagnie aeree partner e ai rispettivi clienti che sarebbero altrimenti disponibili solo attraverso fusioni o acquisizioni.

“L’aviazione è globale, non locale”, ha affermato Hogan. “Etihad Airways esiste da soli 12 anni. I nostri principali concorrenti volano da decenni, persino da generazioni. Hanno network maturi, grandi flotte, presenza globale e accesso al mercato. Alcuni concorrenti tradizionali stanno cercando aggressivamente di bloccare la nostra crescita. Per competere in modo efficace, abbiamo bisogno di economie di scala e di differenziazione”.

Hogan ha affermato che Etihad Airways ha differenziato la propria offerta attraverso la crescita innovativa, introducendo non solo aeromobili di nuova generazione, ma anche prodotti e servizi a bordo, tra cui The Residence, uno spazio esclusivo di tre stanze a bordo degli Airbus A380 della compagnia aerea, First Class Apartment e Suite, Business Class Studio, chef di bordo, food and beverage managers e flying nanny per assistere le famiglie.

Hogan ha affermato che, oltre a sinergie di costo e di ricavo, le partecipazioni di minoranza in altre compagnie aeree permettono inoltre a Etihad Airways e ai suoi partner di collegare i loro network e gli orari, allineare gli standard di prodotto e di servizio a bordo e di integrare e ampliare i programmi di fidelizzazione attraverso le compagnie aeree partner.

Hogan ha aggiunto: “La nostra strategia offre vantaggi maggiori di quelli offerti dalle alleanze commerciali standard. Allineando i nostri network, programmi, prodotti, servizi e ricompense, ci stiamo muovendo sempre più verso un’esperienza completa per l’ospite attraverso le nostre compagnie aeree partner. Stiamo offrendo inoltre un’alternativa efficace e sempre più invitante rispetto ai grandi vettori globali. Nel 2014, i nostri ricavi totali hanno raggiunto US $ 1,1 miliardi, con una crescita del 24%. È chiaro che i clienti stanno scegliendo Etihad Airways e i suoi partner. ”

Lo scorso anno, Etihad Airways ha ampliato il proprio portfolio di equity partner investendo 560 milioni di euro per acquisire il 49% della compagnia aerea di bandiera italiana, Alitalia, e una quota di maggioranza nel suo programma di fidelizzazione, MilleMiglia.

“Alitalia era in una situazione di grande difficoltà. Abbiamo visto un grande brand, un grande network, ma un business in crisi che aveva bisogno di una nuova direzione”, ha affermato Hogan. “Alitalia è stata ora reinventata ed è un membro importante e in crescita della nostra partnership globale.

“Il piano di Alitalia è in via di sviluppo. Quest’anno raggiungerà i suoi obiettivi. Il prossimo anno raggiungerà anche il break even, e nel 2017 il profitto. ”

Ieri a Roma, Hogan, Vice President di Alitalia, ha annunciato un piano di crescita accelerata della compagnia di bandiera italiana, comprese le nuove rotte verso il Sud America, ulteriori rotte nazionali in Italia, le nuove VIP lounge negli aeroporti, servizi di chauffeur, nuovi interni di cabina degli aeromobili, connettività Wi-Fi in volo su tutti gli aeromobili, nuove iniziative di customer service a Roma Fiumicino, un nuovo sito web e una maggiore attenzione alla formazione e alla crescita dei dipendenti: un investimento complessivo di 280 milioni di euro per espandere e migliorare Alitalia.

“Attraverso la nostra strategia di partnership, abbiamo trasformato Etihad Airways in un business globale nel settore del viaggio e dell’aviazione, insieme ai nostri partner”, ha affermato Hogan. “I nostri clienti sono i vincitori, a livello globale.”

Etihad Airways

Etihad Airways, è operativa dal 2003 e ha trasportato nel 2014 14,8 milioni di passeggeri. Dal suo hub di Abu Dhabi, Etihad Airways serve o ha annunciato di volare verso 113 destinazioni per il trasporto passeggeri e merci in Medio Oriente, Africa, Europa, Asia, Australia e America con una flotta di 119 velivoli tra Airbus e Boeing. Sono stati ordinati altri 200 aerei, tra cui 66 Boeing 787, 25 Boeing 777-X, 62 Airbus A350 e sei Airbus A380.

Etihad Airways ha quote di partecipazione nelle società airberlin, Air Serbia, Air Seychelles, Alitalia, Jet Airways, Virgin Australia e nella società svizzera Darwin Airline, che opera con il brand Etihad Regional. Etihad Airways, airberlin, Air Serbia, Air Seychelles, Alitalia, Etihad Regional, Jet Airways e NIKI fanno inoltre parte di Etihad Airways Partners, un nuovo brand che riunisce compagnie aeree con la stessa mission aziendale per offrire ai clienti una scelta sempre più ampia grazie a collegamenti migliori, sapientemente programmati, e vantaggi per i frequent flyer. Per ulteriori informazioni, visitare il sito www.etihad.com

fonte: Ufficio stampa Etihad Airways Italia

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.