Infarto: sempre più giovani sono le vittime. Età media scende a 60 anni

Infarto sempre più giovani sono le vittime. Età media scende a 60 anni
Infarto sempre più giovani sono le vittime. Età media scende a 60 anni

Uno studio dell’American College of Cardiology ha dimostrato che l’età media delle persone colpite da infarto è scesa, negli ultimi anni, da 64 a 60 anni.
Sempre più giovani, dunque, rischiano complicazioni cardiache che si rilevano spesso letali. Le cause principale dell’infarto sono l’obesità, l’ipertensione e la sofferenza di diabete. Nel primo caso si ha una influenza per l’infarto del 40%, nel secondo caso si è aumentata la percentuale dal 55 al 77% e nel terzo caso, l’incidenza per essere colpiti da infarto è del 40%.

I ricercatori hanno effettuato lo studio su più di 3000 persone, che hanno accusato il deficit di afflusso sanguino. La ricerca è stata sottoposta per gli individui che sono stati colpiti da infarto, tra il 1995 e il 2014. Dalla ricerca si evince che l’età media delle persone colpite da infarto si è abbassata da 64 anni a 60. un dato allarmante che spiega meglio uno dei ricercatori.

Samir Kapadia consiglia di incoraggiare i paziente a uno stile di vita più corretto, per far si che si alzi il livello di prevenzione. Dall’altro lato ci si trova davanti a grandi passi per quanto riguarda le terapie che sono state brevettate, ma bisogna puntare sulla salvaguardia dell’organismo e del paziente, al fine di evitare l’infarto.

About Tiziana Di Cicco 31 Articles
Web editor esperta Appassionata di musica, arte, cinema e teatro. Lavoratrice e spirito combattivo. Scrive su musica, gossip e salute