India quinta potenza economica mondiale: lo storico sorpasso sulla Gran Bretagna

India

Il mondo dell‘economia è senza dubbio imprevedibile, ma nonostante ciò molte persone continuano ad avere delle certezze basate perlopiù su pregiudizi, che attribuiscono ricchezza e potenza economica solo a determinati paesi. Una delle nazioni troppo spesso sottovalutata, fino a pochi anni fa, era l’India, che nonostante sia membro dei Brics viene percepita come lontana e povera. Quello che molti non si aspettavano è che proprio l’India potesse superare il Regno Unito nella ” classifica” delle economie mondiali. Eppure è successo.

Dopo oltre un secolo l’ex colonia inglese ha superato la madrepatria a livello economico diventando la quinta potenza economica a livello mondiale. La notizia è stata annunciata dal ministro per gli affari interni indiano , che ha comunicato lo storico risultato ricordando che a precedere l’India ci sono ormai solo quattro paesi: Stati Uniti, Cina, Germania e Giappone. La notizia è subito rimbalzata su tutti i quotidiani indiani, tra cui il Times of India ed è stata riportata anche da Forbes.

A contribuire al sorpasso sicuramente è stato anche il fattore Brexit: la confusione e l’instabilità generate dal voto referendario dello scorso giugno hanno portato ad un vero e proprio crollo della sterlina inglese, che seppur tra alti e bassi continua a soffrirne. La notizia non rappresenta un traguardo solo a livello economico ma anche politico: simboleggia la totale autonomia di un paese che, nonostante gli anni di colonialismo.è riuscito a superare tutte le aspettative.

L’aumento del Pil indiano è avvenuto nello stesso momento in cui la sterlina perdeva il 20% del suo valore, motivo per cui l’India ha potuto velocemente guadagnare terreno nonostante il sorpasso avvenuto fosse inizialmente previsto dagli analisti per il 2020. Non solo l’India ha superato l’economia inglese in questo momento, ma è molto avanti anche a livello di previsioni future: garantendo una crescita del prodotto interno lordo costante,si contrappone perfettamente all’instabilità del Regno Unito, ancora fortemente indeciso riguardo il proprio futuro in Europa.

Lo storico risultato raggiunto dall’India potrebbe essere presto emulato da altri paesi che rappresentano potenze economiche emergenti, come i suoi ” compagni ” negli Brics, primi tra tutti Brasile e Russia. Che sia l’alba di una nuova era per la politica economia internazionale?