Htaccess redirect: cos’è e come si esegue?

Parlando in gergo tecnico, il file Htaccess redirect è un programma che viene impiegato in moti server per aiutare gli utenti ad essere “reindirizzati” verso un altro link. Praticamente esso occorre per aiutare le sub categorie a indirizzare un utente verso un problema o comunque una soluzione alternativa. Si parla comunque di un elemento che diventa indispensabile per lo sviluppo di alcune funzioni principali nei siti web. L’Htaccess redirect viene utilizzato anche per far funzionare o non far funzionare alcune componenti aggiuntive dei siti web.

Non tutti i Htaccess redirect sono uguali. Alcuni sono utili per quanto riguarda il:

  • Re-indirizzamento del link
  • Scrittura o riscrittura delle Url
  • Archivio delle password
  • Mostra le scritte di errore
  • Blocca eventuali accessi

Quindi diventa assolutamente indispensabile per le funzioni basiche e indispensabili per aiutare un utente nella guida di un sito web.

Htaccess redirect, come funziona

Il file dell’Htaccess redirect funziona in automatico, ma si deve comunque collegare e abilitare. La scrittura avviene in automatico e un qualsiasi sito deve avere questo tipo di aiuto altrimenti si rischia di non avere un sito web assolutamente inutilizzabile. Il server che non funzione, dove non è stato caricato il file Htaccess redirect, semplicemente diventa statico, non funzionante e quindi poco visitato.

L’estensione del file Htaccess redirect potrebbe essere anche richiesto come aggiornamento da determinati motori di ricerca. In linea generale possiamo dire che occorre caricarlo seguendo delle linee guida durante una costruzione di un qualsiasi sito web. Anche se non funziona immediatamente, potrebbe essere necessario scaricare qualche estensione oppure anche qualche aggiornamento.

Tutti coloro che costruiscono un sito web, con una piattaforma privata, possono comunque utilizzare questo file. Mentre, per quanto riguarda gli altri siti, che magari utilizzano dei domini e delle piattaforme esistenti, c’è una linea guida per caricare il file Htaccess redirect.

Htaccess redirect, le sigle che compaiono quando funziona in modo perfetto

Una volta che abbiamo caricato il file Htaccess redirect, dobbiamo avere la sicurezza che esso funzioni, ma come? In modo semplice, basta mandarlo online e provocare dei collegamenti con file cancellati, il discorso è molto più semplice di quanto si pensi. Una volta che vediamo questa improvvisa anomalia, verremmo reindirizzati oppure compariranno delle scritte che ci avvisano del mal funzionamento. Tra queste troviamo:

  • Rewrite in another server
  • Redirect 301
  • Redirect 302: temporaneo
  • Page in error

Possiamo trovare anche le scritte in italiano, tanto per dare un chiaro aiuto agli utenti italiani.

Come fare l’Upload del file

Il file Htaccess redirect è facile da caricare. Dipende anche da che tipo di modulo si sta usando per la costruzione del proprio sito web. Quello più usato è il collegamento tramite FTP, che avviene con una semplice ricerca nel pannello tecnico che deve poi collegarsi al gestore del file. Una volta che si è nel pannello tecnico dovete trovare il servizio hosting. In seguito si hanno delle linee guida che sono molto intuitive con semplice caricamento di Upload.