Grillo e Sel ad Atene, programmano i referendari

grillo-e-sel-ad-atene

I primi dati indicano la vittoria dei No, così già si inneggia «Abbiamo vinto, abbiamo vinto».
Ad Atene, in piazza Syntagma, c’è il quartier generale dei parlamentari partiti dall’Italia verso la Grecia per il referendum «contro l’austerity».

Nichi Vendola e Beppe Grillo sulla base dei primi dati che danno la vittoria ai no, festeggiano.
È anche il successo del premier, Tsipras «contro la Troika».
I due leader sono uniti contro il nemico comune cioè l’austerità voluta da Bruxelles e Matteo Renzi.

Ci sono grosse distanze sulla moneta europeo, il segretario di Sel non vuole che la Grecia esca dall’euro.
Il capo cinquestelle critica la moneta europea che a suo giudizio ha dato problemi anche all’Italia.

«Potere al popolo, non alle banche», scrive su twitter.

Vendola guida i parlamentari di Sel, ci sono anche Nicola Fratoianni e i capigruppo di Camera e Senato Arturo Scotto e Loredana De Petris.
Il gruppo comprende anche Alfredo D’Attorre, deputato ormai dissidente del Pd, e Stefano Fassina.

«Questa vittoria del NO rappresenta la prima incontenibile crepa nel nuovo muro di Berlino ed un colpo formidabile alla religione della austerity. Non ha perso solo la Troika ma anche la signora Merkel e Matteo Renzi», afferma Vendola.

Alessandro Di Battista incontra alcuni ministri del governo e spinge «a difesa della libertà di espressione del popolo» e contro «la perversa austerity della Germania».
Si promettono i «referendari» italiani.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.