Germanwings Andreas Lubitz e la paura della cecità

Germanwings il co-pilota poteva diventare cieco

Instabile psicologicamente e con il terrore di perdere la vista, questo il riassunto in breve di molti dei 41 medici consultati da Andreas Lubitz, il co-pilota della strage Germanwings.

Sarebbe stata la paura, o meglio il terrore di diventare cieco che avrebbe spinto Andreas Lubitz, il co-pilota dell’aereo della Germanwings caduto sulle alpi francesi.

Prima del gesto dello scorso 24 marzo, Andreas Lubitz aveva paura che la sua malattia lo avesse reso cieco e dunque anche inabile al lavoro che lui amava, andando a ritroso nella vita privata del co-pilota, si è scoperto che aveva consultato ben 41 medici.

Delle 41 visite alle quali si era sottoposto il co-pilota della Germanwings, alcuni dottori avrebbero confermato che Andreas Lubitz non avrebbe potuto proseguire con il suo lavoro, e dunque non sarebbe stato più idoneo.

Inoltre lo stesso Andreas si era sottoposto anche a delle sedute da alcuni psichiatra e pare che i risultati erano stati negativi, confermando che il ragazzo era psicologicamente fragile e soprattutto instabile.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.