Fiori con la “U”, ecco quali sono e dove si trovano

Una delle cose più belle dei fiori e piante è il loro nome. Scopriamo in questo articolo quali sono in botanica i nomi delle erbacee che iniziano con la lettera “U” e se fanno i fiori in primavera.

Ecco quali sono:

  1. Ulivo: albero da cui nascono le olive. Durante la primavera i suoi fiori sono piccoli e raggruppati a grappoli, hanno quattro piccoli petali bianchi e lo stigma giallo, vengono chiamati mignole.
  2. Ulmus: conosciuto con il nome “Olmo”, durante il periodo primaverile gli fioriscono dei piccoli fiori verdi, infatti si mimetizzano tra le foglie, con 5 stami.
  3. Umbilicus rupestris: pianta commestibile, lo stelo da cui nascono i fiori, è stretto e alto circa 25 cm, i boccioli hanno una strana forma cilindrica perché i petali, racchiusi su loro stessi, formano un cilindro, all’inizio sono di un bianco pallido, poi verso maggio assume una sfumatura verde-rosa.
  4. Uncaria tomentosa: da questa pianta rampicante nascono bellissimi fiori di un giallo acceso e a forma di trombetta, non sono però di grandi dimensioni.
  5. Uncarina: è una specie di piante da cui le diverse piante fanno lo stesso tipo di fiori ma con colorazioni differenti. Nell’Uncarina abbreviata i boccioli sono a forma di trombetta e la tonalità è sul rosa/viola. I fiori dell’Uncarina perlata invece sono di colore giallo acceso, mentre all’interno è colorato di viola. In quella chiamata Uncarina stellulifera i petali assumo una forma di una stella, all’esterno sono viola chiaro, mentre l’interno è bianco.
  6. Urginea maritima: è conosciuta con il nome “Drimia maritima” o “Scilla marittima”, il bulbo somiglia molto a una cipolla e quando fiorisce compare dal terreno un lungo stelo viola che può arrivare fino ai due m. di altezza, da essi fioriscono boccioli di fiorellini a grappolo ma verso l’alto, composti da sei petali bianchi, con lo stilo di un giallo acceso, da cui si allungano quattro stili.
  7. Urtica dioica: anche dall’ortica nascono dei fiori ma sono talmente piccoli che possono sembrare accumuli di polvere bianca.

Dove vivono?

  1. Ulivo: lo si può trovare facilmente nelle regioni meridionali dell’Italia come Puglia, Calabria e Sicilia, ma le sue origini provengono dall’Asia, Siria e Grecia, in quest’ultima questo albero ha un significato simbolico perché rappresenta la saggezza dato che è il simbolo principale della Dea Atena.
  2. Ulmus: appartiene alla famiglia delle Ulmaceae, alberi e piante che sono maggiormente diffusi nelle zone temperate, per questo si trovano nell’Europa e Asia Mediterranea.
  3. Umbilicus rupestrics: la si può trovare facilmente in Europa nelle zone su e ovest, nasce e cresce nelle zone d’ombra e nelle fessure umide delle rocce.
  4. Uncarina tomentosa: nasce e cresce nelle foreste tropicali dell’America Nord-Ovest e in Amazzonia, dove la fonte di luce del sole è maggiore ed è in grado di garantire una migliore crescita.
  5. Uncarina: nasce nelle zone aride sono nel Madagascar, dato che le sue foglie vengono usate in medicina e per la produzione di cosmetici per la pelle, è una pianta a rischio di estinzione.
  6. Urginea maritima: cresce nel periodo autunnale/post estivo, tra settembre e ottobre, è presente nelle zone costiere, in Italia e negli altri stati dell’Europa, ma anche in Marocco la si può trovare.
  7. Urtica dioica: si trova comunemente nei campi incolti in Europa, Asia, Nord Africa e Nord America.