Quotazioni Edison: possibile accordo con Gazprom per il gas ITGI. Iintanto si vota per il CdA di Alerion ma il titolo va giù

Giorni intensi per Edison, la società energetica italiana sempre più al centro delle notizie economiche e finanziarie degli ultimi tempi, che inizia a delineare il nuovo Consiglio di Amministrazione di Alerion e si incontra con Gazprom per un importante possibile accordo commerciale.

Intanto il titolo va giù a Piazza Affari, perdendo lo 0,26% e portandosi a quota 0,742€, con un volume di scambio superiore alle 60.000 unità.

La notizia più importante è senz’altro l’incontro con i vertici di Gazprom, che è avvenuto nella sede della società dell’energia russa, ed hanno partecipato Marc Benayoun, vicepresidente esecutivo di EDF, la società francese controllata dallo Stato che controlla proprio Edison, il CEO di DEPA SA e il Presidente del Consiglio di Gazprom Alexey Miller.

Nella riunione si è parlato del progetto sul gas ITGI, un gasdotto che porterà il gas russo in Europa passando per la Turchia, per la Grecia e per l’Italia.

Proprio per questo il progetto ITGI Poseidon sarà gestito da un consorzio formato proprio da Edison, EDF e DEPA, e la riunione servirà a definire meglio le rotte e le strategie da seguire.

IN ATTESA DEL GAS RUSSO, EDISON VA AVANTI CON LE RINNOVABILI

Da una parte quindi l’importante progetto con Gazprom per il gasdotto ITGI, dall’altra continuano gli investimenti di Edison nelle energie rinnovabili attraverso la new entry Alerion Clean Power.

Proprio in questi giorni si sta andando avanti con la scelta delle nomine per i 9 nuovi membri del Consiglio d’Amministrazione, di cui Edison potrà sceglierne 5 mentre gli altri 4 saranno ad appannaggio di F2i SGR.

Questo almeno è quanto risulta dall’accordo tra Edison, Edison Partecipazioni Energie Rinnovabili, E2i Energie Speciali, Eolo Energia e F2i SGR, a scanso di azioni da parte delle minoranze e degli Amministratori indipendenti.