Due naufragi di migranti , morti 5 bambini e 3 adulti

Due naufragi nella sola giornata di oggi sono costati la vita ad otto migranti.

Quattro iracheni, di cui 2 bambini e quattro siriani , un adulto e tre bambini sono morti al largo della Turchia cercando di raggiungere la Grecia. Il numero dei morti in mare è spaventoso ed è costituito in gran parte da bambini come rilevato dai dati Unicef che parlano di 185 bambini morti solo nel 2015. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha invitato l’Ue ad un comportamento più solidale e risolutivo :

“L’Italia sta facendo la sua parte e l’Europa no” ha denunciato e ha chiesto di sapere i nomi degli altri Stati membri che sono stati richiamati per non aver raccolto le impronte digitali. Anche Medici senza frontiere ha denunciato la situazione e ha attribuito all’Ue la responsabilità di non aver ancora affrontato l’emergenza in modo efficace. “Vediamo i flussi così forti in quest’ultima parte dell’anno che forse per martedì, magari anche prima, l’Oim stima che il milione verrà superato…questo è straordinario”, ha affermato il portavoce dell’organizzazione internazionale per le migrazioni, Joel Millman;

“Dal 16 ottobre ad oggi ci sono state 442 morti in mare, una media di 7 al giorno, ha aggiunto, una situazione “molto allarmante” anche se “l’inverno non sembra come quello dell’anno scorso. Ma da quello che possiamo vedere i flussi restano forti e pericolosi”.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.