Diete dimagranti, bandite le sostanze pericolose

diete-dimagranti-bandite-dieci-sostanze

Una dieta sarà efficace se si limita il cibo e si associa un po’ di attività fisica. E’notizia di oggi infatti che Il ministro Beatrice Lorenzin ha vietato sette principi attivi di farmaci dimagranti. Sono: triac, clorazepato, fluoxetina, furosemide, metformina, bupropionee topiramato.

Il decreto ministeriale è stato emanato dopo uno studio che ha specificato controindicazioni significative a carico dell’umore e dell’apparato cardio – vascolare dopo l’assunzione di queste sostanze.
Queste sostanze curano patologie come diabete ed epilessia.

Il decreto – afferma il quotidiano Libero –deve far rispettare due principi, medici e farmacisti non potranno prescrivere preparazioni magistrali a scopo dimagrante contenenti i principi attivi vietati.

Di queste sostanze, autorizzate singolarmente per diverse indicazioni terapeutiche (come trattamento di ansia, depressione, diabete, ipertensione e epilessia) – si legge in una nota del ministero – viene spesso fatto un abuso, utilizzando varie associazioni, per finalità meramente estetiche”.

“Il rischio che insorgano reazioni avverse aumenta, poi, in relazione al numero di principi attivi associati nella preparazione che possono causare anche disturbi psichiatrici e reazioni a carico del sistema cardiovascolare. A ciò si aggiunge – prosegue la nota del Ministero- che tali combinazioni non sono mai state studiate secondo sperimentazioni cliniche regolari, risultano sprovviste di foglietto illustrativo e scheda tecnica a cui il paziente possa fare riferimento per informarsi sulle caratteristiche del prodotto e che la documentazione disponibile sui singoli principi attivi non garantisce la sicurezza degli stessi, quando sono somministrati in associazione tra loro”.

About Redazione 936 Articles

Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.