Confcommercio, Enti Locali: uno spreco da 23 miliardi

Confcommercio, Enti Locali uno spreco da 23 miliardi
Confcommercio, Enti Locali uno spreco da 23 miliardi

Secondo uno studio di Confcommercio, è stato quantificato in 23 miliardi lo spreco di spesa pubblica da parte degli Enti Locali.

Ovviamente questo eccesso non giustificato di spesa, laddove corretto, può portare a reinvestire in servizi pubblici, oppure ad ottenere una riduzione della pressione fiscale.

Le stime sono state fatte prendendo ad esempio la Regione Lombardia, unanimemente considerata un esempio di efficienza.

D’altro canto la questione era già ben conosciuta, e va sotto il nome di spending review.

Così come esiste una strategia di spending review a livello dei ministeri, in maniera corrispondente dovrebbe esistere anche per gli enti locali, i quali ultimi, però, lamentano sempre una carenza notevole di risorse.

Ma, come al solito, fra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, dal momento che non è facile operare comunque tagli, nel momento in cui i Comuni, per esempio, lamentano una strutturale carenza di risorse e di trasferimenti da parte dello Stato.

Oltre al fatto che, come noto, uno dei principali problemi che devono affrontare gli enti locali è quello della corruzione, probabilmente il motivo principale alla base dei cosiddetti eccessi di spesa. Vedasi, alla bisogna, la voce appalti e simili.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.