Concorsi Pubblici Banca d’Italia 2016-2017: come fare domanda per partecipare, regolamento laureati

Concorso Banca d'Italia

Torniamo a parlare di concorsi pubblici segnalando un’interessante opportunità per laureati e diplomati, offerta da Banca d’Italia. Il concorso è riservato ai laureati in discipline economiche e ai diplomati di qualsiasi istituto superiore, ed è aperto per filiali situate a Trento e Bolzano. Le posizioni vacanti sono 8, nel dettaglio vengono ricercati due esperti per la filiale di Trento, due per la filale di Bolzano, e 4 assistenti divisi equamente nelle due filali. Vediamo nel dettaglio quali sono i requisiti per la partecipazione e come inoltrare la propria candidatura.

I requisiti

Gli esperti dovranno possedere necessariamente una laurea magistrale, conseguita con un punteggio pari almeno a 105/110 in una disciplina economica. Anche i laureati magistrali della facoltà di Scienze Politiche e di Ingegneria Gestionale potranno partecipare. Per quanto riguarda le lauree di vecchio ordinamento, equiparate per legge alle specialistiche, il campo di studio rimane lo stesso, così come la votazione minima pari a 105. Consultando il bando , sarà possibile reperire tutti i codici corso accettati.

Per quanto riguarda la figura degli assistenti, ad essi è richiesto di possedere il diploma di scuola secondaria di secondo grado, ottenuto con un punteggio minimo di 80/100 o 48/60. I candidati ad entrambe le posizioni dovranno avere almeno 18 anni, possedere la cittadinanza italiana o europea, essere idonei fisicamente alla mansione, godere dei diritti civili e politici , avere una condotta adeguata e una buona padronanza della lingua italiana.

Come partecipare

La propria candidatura dovrà essere presentata tassativamente entro le 18:00 del 15 dicembre 2016 tramite il sito Banca d’Italia, dove avverrà una compilazione guidata. Gli interessati all’impiego presso Banca d’Italia potranno candidarsi per una sola delle posizioni aperte. Il concorso prevede una preselezione, in cui il punteggio verrà determinato prevalentemente dal titolo di studio e dalla votazione ottenuta: i primi 400 candidati saranno chiamati a sostenere le prove d’esame.

Ai 400 vincitori della preselezione verrà comunicato il calendario esami nel mese di Gennaio, tramite la Gazzetta Ufficiale. Le prove per gli esperti consisteranno in uno scritto a risposta sintetica e una prova d’inglese per la filiale di Trento, mentre per Bolzano all’esame si aggiunge una prova in lingua tedesca. L’esame per gli assistenti è piuttosto simile, seppur con un programma semplificato.

Per conoscere gli argomenti indispensabili alla preparazione delle prove scritte e del colloquio ( necessario per entrambe le posizioni) , si consiglia di consultare il bando pubblicato da Banca d’Italia.