Commemorazione Charlie Hebdo, errore nella targa con i nomi delle vittime. Scatta la polemica.

Commemorazione Charlie Hebdo, errore nella targa con i nomi delle vittime. Scatta la polemica.
Commemorazione Charlie Hebdo, errore nella targa con i nomi delle vittime. Scatta la polemica.

I piani alti della presidenza indignati, Hollande ha espresso profondo rammarico e ha ordinato l’immediata sostituzione della targa con i nomi delle vittime. Solamente un anno fa, il 7 Gennaio 2015, scoppiava davanti alla redazione del giornale satirico di Charlie Hebdo un attentato che da allora ha sconvolto non solo la Francia ma il mondo intero.

L’Europa e la Francia tuttavia non vogliono dimenticare, così quest’oggi il presidente Hollande ha dato il via alla commemorazione delle vittime. Per farlo è stata inaugurata una targa raffigurante i nomi delle vittime dell’attentato, la quale è stata posta al numero 10 di Nicolas—Appert (luogo della vecchia redazione di Charlie Hebdo dove i terroristi islamici Cherif e Said Kouachi hanno mietuto le vittime dell’attentato). Tuttavia, un errore di battitura nella targa ha provocato l’indignazione della Francia.

L’ultimo nome dell’elenco, George Wolinsky disegnatore e pilastro del giornale satirico di Charlie Hebdo, è stato scritto con la y anziché con la i. Sebbene i più “leggeri” penseranno che non è così grave come sembra non lo è per i piani alti francesi da cui è partito l’ordine diretto di sostituzione immediata della targa commemorativa attribuendo la totale colpa dell’accaduto alla dita produttrice della targa.