Come riparare un muro senza abbatterlo? Ecco le soluzioni più innovative

Con il tempo le strutture in muratura possono deteriorarsi, a causa di fenomeni di degrado naturale oppure per l’azione di fattori aggravanti, ad esempio problemi di umidità di risalita o infiltrazioni d’acqua. Se non si interviene rapidamente i manufatti possono compromettersi anche in modo grave, fino ad arrivare a mettere in pericolo la stabilità dell’intero edificio.

Per evitarlo oggi esistono anche delle soluzioni non invasive, infatti grazie alle iniezioni per l’edilizia è possibile riparare un muro senza abbatterlo, in base alla valutazione realizzata da un tecnico specializzato. Questo metodo innovativo permette di salvaguardare le murature, riducendo al minimo i disagi per gli inquilini e tutelando l’immobile con una protezione di lunga durata.

Come riparare le murature con le iniezioni per l’edilizia

Quando le mura dell’abitazione, oppure del fabbricato aziendale o industriale, sono rovinate in modo evidente viene spesso indicata la necessità di abbattere la struttura, per ricostruire i manufatti dopo aver rimosso tutta la zona danneggiata. Ovviamente non sempre ciò è indispensabile, poiché grazie all’evoluzione tecnologica applicata all’edilizia è possibile in alcuni casi recuperare e preservare le murature compromesse.

Ciò è possibile grazie alle iniezioni per l’edilizia, una tecnica sofisticata realizzata da pochissime imprese altamente specializzate come Yume, azienda leader in servizi di riparazione e manutenzione per il recupero delle murature. Questa soluzione efficace è adatta per i muri che presentano problemi dovuti a infiltrazioni d’acqua o all’umidità di risalita, oppure laddove è necessario un intervento di consolidamento dei manufatti edilizi.

I diversi procedimenti a disposizione con queste tecniche all’avanguardia, infatti, consentono di operare in vari contesti, dalla sigillatura delle crepe bagnate alle microiniezioni per riempire le fessure più piccole. Inoltre, in molti casi le iniezioni sono in grado di offrire un’opzione definitiva, risolvendo le criticità e i limiti dei metodi tradizionali, come l’isolamento aggiuntivo con il cartongesso o gli intonaci risananti sulle murature con danni da umidità.

Un’applicazione importante è il consolidamento delle mura, un’operazione da effettuare per motivi di sicurezza al fine di evitare il distaccamento delle murature. In questo caso specifico è possibile adoperare le iniezioni di boiacca, rinforzando le strutture attraverso l’uso di questa malta speciale, per migliorare la connessione interna, riempire i vuoti e tutelare la parete dal deterioramento.

Crepe nei muri: quando non vanno sottovalutate?

Non sempre è così semplice capire se effettivamente le mura sono rovinate, infatti se la struttura non presenta segni evidenti all’esterno diventa piuttosto difficile comprendere la gravità della situazione. Ciò vale soprattutto per le crepe nei muri, in quanto in alcuni casi queste fessure potrebbero essere appena superficiali, mentre in altri il problema potrebbe essere davvero serio, rendendo pericoloso attendere troppo prima di chiamare una ditta specializzata per un sopralluogo.

A volte, le crepe di assestamento possono nascondere il deterioramento delle fondazioni, in assoluto la situazione peggiore perché mette a rischio l’intera integrità strutturale dell’edificio. Ad ogni modo, è fondamentale far ispezionare queste imperfezioni da un tecnico qualificato, affinché possa individuarne le cause ed eseguire esami approfonditi, per capire la gravità del problema e indicare le possibili soluzioni disponibili.

Le cause delle crepe nelle murature possono essere numerose, come materiali edili di bassa qualità, un calcolo strutturale errato, un evento sismico oppure un dissesto del sottosuolo. Lo stesso può verificarsi per delle infiltrazioni d’acqua, le quali possono provocare il deterioramento dell’intonaco e il danneggiamento delle mura, fino alla creazione delle prime fessure che possono alterare la solidità delle pareti.

Ad ogni modo, i casi più allarmanti sono quando le crepe colpiscono dei muri portanti, appaiono immediatamente dopo la costruzione dell’edificio, oppure quando sono visibili su entrambi i lati del manufatto. Per evitare qualsiasi tipo di problema è fondamentale rivolgersi ad aziende e professionisti, per far analizzare le fessure e capire se si tratta appena di danni estetici, altrimenti potrebbe essere necessario un intervento più consistente, ad esempio attraverso le iniezioni per l’edilizia per riparare le mura senza abbatterle.