Come fare trading Forex con Ethereum

Le criptovalute sono ormai una realtà consolidata nel panorama mondiale, ed Ethereum è una delle nuove monete virtuali sicuramente più interessanti del momento. Anche se non ancora ai livelli dei Bitcoin si sta confermando come una criptovaluta dal grande potenziale, sulla quale si potrebbe pensare di iniziare a fare trading.

Oggi la maggior parte dei broker hanno inserito le monete virtuali tra gli asset su cui è possibile investire, tramite i derivati e i CFD, ovvero i contratti per differenza. In questo modo è possibile guadagnare sia quando il loro prezzo sale che quando scende, che trattandosi di criptovalute è un bel vantaggio. Ma cosa è esattamente Ethereum, come e dove è possibile fare trading online su questa moneta virtuale? Scopriamolo insieme.

Che cos’è Ethereum e come funziona?

Dopo l’uscita dei Bitcoin e il loro incredibile successo mondiale tutti sapevamo che il futuro delle criptovalute fosse soltanto agli inizi, sarebbe bastato aspettare qualche anno per poter assistere alla nascita di nuovi competitor.

E così è stato. Ethereum nacque nel 2013 da un progetto di un matematico russo, Vitalik Buterin, ma fu lanciato in tutto il mondo soltanto due anni più tardi nel luglio del 2015. Il funzionamento è lo stesso dei Bitcoin, cioè un sistema peer-to-peer open source basato sulla decentralizzazione e avanzati codici di criptazione.

La differenza di Ethereum è che non solo funziona come una criptovaluta, con la quale è possibile effettuare transazioni finanziarie e spostare denaro da una parte all’altra del globo in pochissimi secondi. Oltre a tutto ciò consente di trasferire anche altri tipi di valore usando la stessa piattaforma, basta che siano collegati a un asset di riferimento.

In questo modo si possono effettuare operazioni di trading, scambi finanziari, ma anche scambi di informazioni riservate e sensibili e così via. Inoltre il sistema è a prova di frode come i Bitcoin, grazie ai nodi e agli algoritmi di selezione causale. Insomma, Ethereum funziona in maniera simile ai Bitcoin solo che offre delle possibilità di utilizzo molto più ampie, anche se ancora in via sperimentale.

La rete di questa criptovaluta è una blockchain ma diversa da quella dei Bitcoin, infatti è stata sviluppata da un team di programmatori e serve in esclusiva le operazioni di Ethereum.

Come fare trading online Forex con Ethereum

Ethereum è una criptovaluta decentrata, il che significa che sfugge al controllo centralizzato delle Banche centrali e dei Governi nazionali. Il suo valore è dettato esclusivamente dalla relativa quotazione di mercato.

Per fare trading online con Ethereum è necessario investire sui contratti derivati a esso associati, cioè i famosi CFD. In questo modo non si acquisterà direttamente la moneta virtuale, ma Futures il cui valore è soggetto alla quotazione del sottostante.

Si tratta di un investimento molto allettante, estremamente nervoso quindi con numerose finestre di entrata e uscita. Il problema è che è molto difficile prevederne l’andamento, il che aumenta l’importanza dell’analisi tecnica per questo tipo di trading.

Analizzando lo storico si nota come nel 2016 Ethereum abbia subito un vero e proprio boom, anche grazie agli ingenti investimenti privati ma soprattutto a quelli pubblici, che permettono di capire quanto sia tenuta in considerazione questa criptovaluta.

Nel 2017 ha subito delle battute d’arresto anche perché, a differenza dei Bitcoin, non ha un numero fisso di emissioni, aspetto che non sempre è molto vantaggioso. La sua quotazione era scesa fino a 19.25$ a luglio dell’anno scorso, mentre a giugno già toccava nuovamente i 350$, per poi riparare intorno a quota 200$ ed iniziare quindi una mini-fase stabile.

Capite bene quanto sia volatile questa criptovaluta ma anche quante possibilità sia in grado di offrire per chi saprà trovare le finestre giuste.

Dove è possibile fare trading Forex con Ethereum?

I broker del trading online Forex hanno lentamente iniziato ad aprire a Ethereum, e oggi la maggior parte degli operatori principali del settore offrono questa possibilità ai loro trader.

Tra i broker con i quali è possibile investire in CFD di Ethereum ci sono eToro, Plus500, Markets.com e AvaTrade. Ovviamente ai trader principianti si sconsiglia di iniziare a fare trading con le criptovalute, ma di cominciare con una versione demo e fare la giusta pratica senza correre rischi.

È fondamentale dominare l’analisi tecnica trattandosi di prodotti estremamente volatili, lavorando sui supporti e le resistenze per capire quando entrare e in che direzione. Comunque si tratta di uno dei migliori investimenti in questo momento, che sicuramente nei prossimi anni continueranno ad offrire sviluppi interessanti e tante possibilità d’investimento per i trader che sapranno coglierle.