Checco Zalone botteghino da record con 7 milioni di euro per Quo Vado?

Checco Zalone botteghino da record con 7 milioni di euro per Quo Vado
'Quo Vado?' di Checco Zalone batte tutti i record. Il film ha incassato solo il primo giorno d'uscita 7 milioni di euro.

‘Quo Vado?’ di Checco Zalone batte tutti i record. Il film ha incassato solo il primo giorno d’uscita 7 milioni di euro.

Era attesissimo e le aspettative erano alte. Così è stato. ‘Quo vado?’, il nuovo film di Checco Zalone ha battuto ogni record al botteghino. La pellicola è uscita nelle sale italiane il 1 gennaio 2016 e ha incassato solo il primo giorno ben 7 milioni di euro. Precisamente, con 930 mila presenze nei cinema italiani, ‘Quo vado?’ ha portato nelle casse della casa cinematografica 6.852.291 euro.

Non è nuovo Checco Zalone a segnare record per i suoi film: già il 31 ottobre 2013, con il suo secondo film Sole a catinelle aveva fatto incassare, il primo giorno, 2.354.057 euro, ma è con Che bella giornata, uscito il 5 gennaio 2011, che Checco Zalone aveva portato a casa il record del botteghino più alto che il cinema italiano avesse registrato, con 2.718.522 euro.

‘Quo vado?’ ha decisamente frantumato il guadagno precedente, battendo anche pellicole internazionali come Harry Potter e i doni della morte – parte II, che ha incassato 3,2 milioni, Spiderman, con 2,8 milioni e l’ultimo episodio di Star Wars, che ha portato solo 1,8 milioni.

Soddisfazione, ovviamente, per il produttore di ‘Quo vado?’, Pietro Valsecchi, che ha dichiarato: “Dovrebbe uscire un nuovo Checco Zalone ogni anno per dare una spinta all’intero sistema del cinema italiano”, poi continua, “È un risultato al di là di ogni immaginazione. Quasi 7 milioni di euro di incasso, pari a un milione di biglietti nel primo giorno di programmazione, è un dato incredibile che polverizza il record precedente di 3 milioni e mezzo. Anche ad essere stati molto ottimisti mai si sarebbe potuta immaginare una partenza così. Si tratta di una performance veramente unica, che conferma l’eccezionalità di Checco Zalone nel panorama cinematografico italiano. Il 2016 si apre così per il nostro cinema con una iniezione di fiducia di cui si sentiva davvero il bisogno. Ora spero che a questo successo ne possano seguire altri per le nostre pellicole”.

About Tiziana Di Cicco 31 Articles
Web editor esperta Appassionata di musica, arte, cinema e teatro. Lavoratrice e spirito combattivo. Scrive su musica, gossip e salute