Centrifugati di verdure: benefici, controindicazioni e ricette

Le diete sono composte da tante rinunce e da rigide regole da seguire. Spesso troviamo che ci sono dei pasti sostituiti dai centrifugati. Bene o male si conosce che cosa sia un centrifugato. Si parla di un’estrazione di liquidi, nutrienti, proteine e principi attivi di frutta e verdura freschi. Si parla di una bevanda che viene apprezzata specialmente dagli sportivi.

Indubbiamente i centrifugati possono essere anche molto gustosi da bere, ma occorre sapere di cosa si sta parlando. Purtroppo ci sono utenti che poi effettuano delle diete eccessive, estreme, magari bevendo solo i centrifugati. Altri addirittura li sostituiscono ai pasti riducendo la forza della muscolatura delle pareti dello stomaco. Come tutte le cose ci sono dei benefici, ma anche delle controindicazioni, quindi è bene fare attenzione e non abusare dei centrifugati.

Benefici per l’organismo

Tutto quello che mangiamo deve essere digerito attraverso a delle reazioni chimiche che avvengono nello stomaco. Un qualsiasi alimento è composto da una serie di fibre, che si scartano, e da nutrienti, che assorbiamo. Il lavoro della digestione è molto complesso. Molte volte ci sono dei problemi con alcuni alimenti perché non li riusciamo a digerire, creando anche un malessere interno. Il nostro organismo ha bisogno di avere una grande quantità di liquidi per non soffrire mai in questo processo.

I cibi che assorbiamo molto facilmente e rapidamente, sono proprio quelli sotto forma di liquidi. I centrifugati fanno bene proprio per questo. Si ha una bomba di proteine, vitamine e principi attivi che assorbiamo. Ciò permette di avere anche una riduzione dei grassi perché, una volta che essi sono centrifugati, riducono la loro essenza molecolare. Anche per questo i centrifugati sono spesso inseriti nelle diete. Tuttavia, anche se fanno benissimo perché non alterano il metabolismo, alleggeriscono la digestione e non fanno ingrassare, non possiamo vivere solo di liquidi.

Effetti collaterali dei centrifugati

Concentriamoci sugli effetti collaterali dei centrifugati, perché forse non capite la pericolosità in caso di abuso. I centrifugati sono liquidi di frutta e verdura freschi, questo lo abbiamo capito, non hanno una forma e non hanno proteine. Se ogni giorno andiamo a berne uno, sostituendolo ad un pasto completo, si rischia una riduzione dei movimenti della muscolatura addominale.

Continuando per 4 giorni, si avrà anche una riduzione della produzione degli acidi gastrici. Quando poi andremo ad avere nuovamente un’alimentazione completa di cibo solido, si soffrirà di:

  • Crampi addominali
  • Acidità di stomaco
  • Infiammazione dell’ernia iatale
  • Comparsa di reflusso

Concludiamo dicendo che ci sono dei giusti benefici con l’assumere dei centrifugati, ma ci sono altrettanti effetti collaterali abusando nell’assunzione.

Centrifugati di frutta e verdura

Alcune ricette di centrifugati hanno degli ingredienti che magari non centrano nulla una con l’altro. Tuttavia i gusti contrastanti, regalano sapori unici, quasi come se fosse una bevanda cocktail. La prima da consigliare, che fa benissimo all’organismo ed è depurativa, e il centrifugato di ananas, mela e sedano. Bastano:

  • 1 mela sbucciata
  • 4 gambi di sedano prive di foglie
  • 3 fette di ananas

La seconda ricetta da provare è quella di mela, pesca e fragole, che ha un effetto energizzante, corrono:

  • 1 mela
  • 2 pesche
  • 5 fragole

Già queste due sono dei centrifugati apprezzati anche dai bambini oltre che dagli adulti.