Carta d’identità e donazione di organi, si estende la scelta

una-scelta-in-comune

Dal 27 maggio è attivo il servizio che offre la possibilità di inserire sulla carta d’identità la propria volontà di donare gli organi.
A Canosa 68 cittadini su 71 cioè circa il 96% hanno scelto di donare gli organi.
Questo servizio prende il nome di “Una scelta in Comune”.

Il progetto offre la possibilità ai cittadino di rilasciare la propria volontà della donazione di organi, quando richiede il rilascio o il rinnovo del documento d’identità all’Ufficio anagrafe e servizi Demografici.

Sul nuovo documento sarà indicato il consenso o il diniego a donare gli organi in caso di morte.

In questo caso il Comune di Canosa trasmetterà i dati direttamente al Sit, Sistema Informativo Trapianti (di cui all’articolo 7, comma 2, della legge 1 aprile 1999, n. 91”). “E’ importante poter esprimere la propria volontà sulla donazione degli organi direttamente sulla carta d’identità –ha ribadito l’assessore ai Rapporti istituzionali, Marco Augusto Silvestri – . Possiamo dare la vita esprimendo personalmente e coscientemente la volontà di donare gli organi. Questa scelta ha un significato che ancora non è ben compreso da tutti. Per questo, voglio ringraziare l’Aido per l’importantissima opera di sensibilizzazione che sta svolgendo in tutti i Comuni d’Italia e anche l’Avis di Canosa, per il suo importante contributo”.

Le città metropolitane che hanno adottato il progetto “Una scelta in Comune, sono state prima fra tutte Roma con il sindaco Marino, poi città come Perugia, Cesena, Ancona avevano già adottato la legge in questione.

Marino è stato un chirurgo specializzato in trapianti d’organo. «Nella Capitale si chiederà al cittadino se vuole o non vuole indicare la volontà di donare gli organi – ha spiegato il sindaco – e se lo vuol fare verrà scritto sula carta di identità e verrà contestualmente comunicato al centro nazionale trapianti.”

La registrazione della dichiarazione di volontà sulla carta d’identità è una delle modalità previste dalla Legge (alla norma del 1 aprile 1999, n. 91, si aggiungono quelle predisposte dal DM dell’8 aprile 2000 e dal DM dell’11 marzo 2008).

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.