Capotreno colpito con machete, fermate tre persone. Pm chiede dai 8 a 14 anni

fermato-terzo-sospetto-della-banda-del-machete

La storia della gang dei latinos MS13 finisce in tribunale, aggiornamento della notizia , il Pm Lucia Minutella ha chiesto condanne dai 8 ai 14 anni per i facenti parte dell’aggressione al capotreno Carlo di Napoli e al suo collega Riccardo Magagnin. Gli imputati sono 6 ma la pena più alta di 14 anni è stata chiesta per il salvadoregno Josè Ernesto Rosa Martinez il quale sferrò il colpo di machete.

Il capotreno Carlo Di Napoli è stato colpito con un machete che gli ha tranciato un braccio, è accaduto a Milano alla stazione di Villapizzone.
Ieri è stato fermato un terzo uomo, un 19enne originario di El Salvador che farebbe parte della gang di latinos MS13.
La polizia ha scoperto questo terzo uomo nella zona di Porta Genova.
Alexis Ernesto Garcia Rojas è noto alla forze dell’ordine, difatti era stato arrestato nel 2013 quando la polizia aveva fermato alcune baby gang latino americane. Le accuse sono associazione a delinquere, lesioni e rapina.
È stato adottato un provvedimento di fermo nei confronti del terzo uomo, emesso dal pm Lucia Minutella.
Il ragazzo di 19 anni è stato affidato ad una comunità.
Il ragazzo avrebbe confessato di aver colpito con il machete il capotreno, e di avergli quasi amputato il braccio sinistro.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.