Cambio Euro Dollaro, scontro tra Draghi e Trump: le ultime notizie e previsioni di febbraio 2017

Cambio Euro Dollaro previsioni e scontri Trump Draghi

Il cambio euro-dollaro si sta facendo in questi giorni portavoce di una sorta di “conflitto virtuale” che vede come protagonisti Mario Draghi, presidente della Banca Europea, e il presidente statunitense Donald Trump: parecchie sono infatti le accuse rivolte al leader americano dal politico italiano, accuse che si riflettono direttamente anche sul valore del crosso euro-dollaro, oggi in calo.

Ma andiamo a vedere di seguito in cosa consiste questo conflitto e quali sono le previsioni per quanto riguarda il cambio euro-dollaro.

Valore cambio euro-dollaro: Draghi accusa Trump di ripetere nuova crisi finanziaria

Partiamo subito con la quotazione del cambio tra la valuta europea e quella americana: la variazione di percentuale è oggi negativa (-0.72%) e porta il valore del cross a quota 1.06686.
A questo proposito, è interessante illustrare quali sono state le accuse mosse da Mario Draghi nei confronti della politica protezionistica di Donald Trump.

Il politico italiano ha infatti riconosciuto nella linea di pensiero del neo presidente statunitense “le condizioni che hanno portato alla crisi di finanziaria“, oltre a essersi mostrato anche non poco preoccupato per quanto concerne il comportamento irrispettoso nei confronti delle regole che, sempre secondo Draghi, Trump starebbe conducendo.

Per quanto riguarda le previsioni, sempre il presidente della Banca Europea ha evidenziato come, anche se in condizioni economiche stabili e migliorate rispetto allo scorso passato, c’è un sensibile rischio di ribasso legato ai fattori globali che stanno influenzando parecchio l’economia mondiale.