Cambio Euro-Dollaro Febbraio 2017: novità con Trump, previsioni di breve e lungo periodo

Cambio Euro-Dollaro Febbraio 2017 novità e previsioni

Dopo l’elezione del presidente Trump e in seguito alle recenti trasformazioni che sta subendo il mercato mondiale, anche il cambio euro-dollaro ha risentito e non poco di queste vicissitudini.

Ma senza ulteriori indugi, andiamo a vedere qual è il valore odierno del cambio euro-dollaro e quali sono le previsioni per il futuro a cura degli analisti.

Quotazione euro-dollaro in lieve rialzo: fino a dove può salire il cross?

Il valore aggiornato relativo al cambio euro-dollaro ammonta oggi a 1.071005, grazie a un incremento dello 0.07%.
L’indebolimento del dollaro in seguito alle parole di Trump ha visto il valore della moneta europea risalire nettamente e questo ha portato non poca delusione nei trader di tutto il mondo.

La politica protezionista illustrata in uno dei recenti discorsi del neo presidente americano, è uno dei fattori predominanti per cui la moneta americana sta vedendo la sua quotazione capitolare vertiginosamente.
Per quanto riguarda il cross stesso invece, a livello tecnico il trend positivo sembra possedere tutti i presupposti per continuare, almeno nel breve periodo.

La domanda degli azionisti si pone invece sul lungo periodo: c’è infatti parecchia confusione tra gli analisti riguardo le previsioni legate al cambio in questione data dall’incertezza sull’arrivo di nuove riforme per risanare la spesa pubblica e dalle idee azzardate di Trump, che lasciano per ora fin troppo spazio all’immaginazione.