Cambio Euro Dollaro 14 Febbraio 2017: quotazione e aggiornamento situazione Trump ed Europa

Cambio Euro Dollaro aggiornamento situazione USA ed Europa

Dopo i recenti sconvolgimenti provenienti sia dal Vecchio che dal Nuovo Continente, anche il cambio di valuta tra euro e dollaro ha mostrato segni di sensibile cambiamento: dalle azioni di Trump alle minacce di una sorprendente “Grexit” da parte della Grecia, numerosi sono i fattori che stanno di fatto influenzando il cross in questione.

A questo proposito, andiamo a vedere qual è il valore in tempo reale del cambio euro-dollaro e andiamo ad analizzare quella che è la situazione americana ed europea.

Novità cambio-euro dollaro: in discesa la banconota americana

Nella giornata di ieri il cambio euro/dollaro è sceso, dopo una correzione, fino a quota 1,0606, portando la struttura tecnica di breve termine ad assumere un aspetto contrastante.
Per quanto riguarda il frangente USA, il dollaro si dimostra ancora debole nella giornata di oggi, sempre a causa del governo Trump che sta attuando misure protezionistiche e di “tolleranza zero” nei confronti degli immigrati irregolari.

Anche l’Europa trema in questi giorni: l’UE rischia infatti un nuovo periodo di instabilità finanziaria dettata dalle sempre più deboli condizioni economiche della Grecia e alle recenti parole del primo cittadino greco Alexis Tsipras, che non esclude l’imminente arrivo di una nuova Grexit.
Le misure prese nel programma vagliato da Bruxelles si sono poste l’obiettivo, a questo proposito, di stanziare due fondi da 1,8 miliardi ciascuno con scadenza al 2018, volti a migliorare la situazione di Atene. Sarà in ogni caso difficile, per Eurozona e FMI, raggiungere l’intesa finale.