Bronte Doyne grazie a internet aveva capito il suo male ma non si è salvata

Bronte Doyne grazie a internet aveva capito il suo male ma non si è salvata

E’ morta a soli diciannove anni una giovane ragazza inglese a causa di una rara forma di tumore al fegato. Bronte Doyne questo il nome della vittima, aveva scoperto con l’ausilio di internet e dei suoi genitori che il suo male non era stato debellato con l’operazione alla quale era stata sottoposta e, ma i medici che l’avevano in cura non avevano dato ascolto alle sue ricerche e le avevano detto: “Non cercare i sintomi su Google”.

I fatti risalgono al 2013, ma soltanto in questi giorni la stampa inglese ne ha dato la notizia e diversi quotidiani scrivono: “i dirigenti sanitari hanno dovuto ammettere di non averla ascoltata con sufficiente attenzione”.

Alcuni medici dell’ospedale di Nottingham hanno affermato che non si dovrà sottovalutare l’aiuto che potrebbe arrivare grazie all’uso dei motori di ricerca e anche dar maggior conto alle diagnosi che molti pazienti, grazie ad internet fanno da soli.

C’è da sottolineare che le informazioni che avevano trovato Bronte Doyne e la sua famiglia erano state tramite un sito e un forum specializzato di una fondazione che trattava proprio della forma tumorale della quale la giovane ragazza era affetta.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.