Boschi: Verdini con il Pd? Non è una novità

Boschi Verdini con il Pd Non è una novità
Boschi Verdini con il Pd Non è una novità

Per il Ministro Maria Elena Boschi, riguardo agli assetti di maggioranza, “il fatto che il gruppo di Denis Verdini possa votare le riforme insieme al Pd, non è una novità”.

Se lo dice lei. Ma, perplessità a parte, il ragionamento di fondo fila. Il Ministro dice che “Forza Italia ha già votato le riforme, che ha scritto insieme alla maggioranza. Se ora una parte del partito votasse il Ddl in Senato, non sarebbe una novità a quanto è accaduto in passato”.

Certo, il personaggio Verdini, sebbene chiacchierato e indagato, potrebbe far comodo al Pd e più in generale alla maggioranza di governo.

Almeno non si tratterebbe della solita compravendita di parlamentari che ha caratterizzato gli ultimi anni, anche con importanti appendici giudiziarie. Almeno si spera.

A Renzi, specialmente al Senato dove i numeri sono più risicati, potrebbe far comodo un atteggiamento di questo genere.

Ma prima o poi il buon Denis vorrà, vedrete, la contropartita, molto probabilmente in termini di potere.

Sarà in grado Matteo Renzi di garantirgliela? E sarà in grado soprattutto di gestire correttamente i rapporti con questo manipolo di parlamentari che si sono staccati definitivamente dall’area di influenza berlusconiana?

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.