Bene le utility con A2A in testa che guadagna oltre il 3%: previsioni e bonus idrico

Si appresta a concludere un anno difficile per le utility, con A2A che guadagna il 3,1% rispetto alla giornata di ieri, Snam l’1,5% ed Enel l’1%. Per quanto riguarda A2A, dopo aver passato alcuni momenti difficili il titolo si sta riprendendo, molto vicino ai massimi dell’anno.

La quotazione del titolo si assesta a quota 1,213€, con un volume di scambiati di oltre 9 milioni ed 84 mila unità passate di mano quest’oggi, segno del generale andamento piatto di quest’ultimo giorno prenatalizio.

Il titolo viaggia molto vicino al massimo dell’anno, a quota 1,287€, anche se rispetto all’anno scorso fa registrare un calo del 3,27%.

Le previsioni sull’andamento del titolo di A2A sono di un leggero assestamento verso una quota che dovrebbe essere compresa tra 1,211 ed 1, 172, un prezzo molto più in linea con il valore reale della compagnia.

Dovrebbe riprendere poi a salire verso la seconda parte del 2017, con una generale ripresa dell’economia e soprattutto degli investimenti e della domanda interna.

Bonus e sconti in 74 Comuni del Nord

Intanto A2A lancia un nuovo piano di bonus e sconti per le famiglie residenti nei 74 Comuni del Nord Italia serviti dalla società.

Tutte le famiglie con redditi molto bassi potranno effettuare una specifica richiesta, presentando il proprio certificato ISEE presso le sedi del Comune ed i Caf abilitati.

Il bonus riguarderà la fornitura gratuita di ben 55 litri d’acqua al giorno, circa 20 metri cubi, con lo sconto che potrà essere direttamente in bolletta o tramite rimborso con assegno o accredito.

La gestione delle agevolazioni verrà lasciata completamente ai Comuni, che avranno la facoltà di fornire i criteri di accesso agli sconti ed ai bonus.