Batteria al litio anti esplosione. Il brevetto viene dai ricercatori di Stanford (Video)

Batteria al litio anti esplosione. Il brevetto viene dai ricercatori di Stanford
Per surriscaldamento delle batterie agli ioni di litio arriva da Stanford la batteria che non prende fuoco.

Per surriscaldamento delle batterie agli ioni di litio arriva da Stanford la batteria che non prende fuoco.

Dall’università californiana di Stanford è stato brevettato un nuovo sistema che consente alle batterie agli ioni di litio di non prendere fuoco. Il meccanismo evita che le batterie troppo accaldate abbiano un alto livello di rischio esplosivo. L’equipe dell’università californiana ha brevettato, dunque, un prototipo che aiuta la pila al litio a spegnersi in modo automatico, quando raggiunge una temperatura elevata. Inoltre, la batteria, una volta iniziata la fase di raffreddamento, riprende il suo lavoro in maniera automatica e continuativa.

Il professor Zhenan Bao, assistito dagli ingegneri Yi Cui e Zheng Chen, ha dichiarato: “Possiamo anche impostare una temperatura di spegnimento più bassa o più alta, dipende dal numero di particelle o dal tipo di polimeri utilizzati”. Poi il professore Bao continua: “La nostra soluzione consentirà di raggiungere un doppio risultato: migliorare le prestazioni delle batterie al litio, e soprattutto renderle più sicure che mai”.

Generalmente la batteria al litio raggiungendo i 70 gradi centigradi tende all’esplosione, con il nuovo metodo seguito dai ricercatori dell’università di Stanford, la temperatura dei gradi viene abbassata e per questo motivo la pila al litio può riprendere le sue funzioni e generare elettrici.

About Tiziana Di Cicco 31 Articles
Web editor esperta Appassionata di musica, arte, cinema e teatro. Lavoratrice e spirito combattivo. Scrive su musica, gossip e salute