Bando ATA 2017: le ultime notizie riguardanti l’uscita

Concorso Inps

Si attende ancora con molta curiosità il Bando ATA 2017.Da qualche settimana si è diffusa la notizia dell’imminente uscita del bando ATA per il nuovo anno: essa è prevista per il mese di Febbraio e promette circa 10.000 nuove assunzioni. Mancherebbero infatti pochissimi giorni all’uscita delle condizioni concorsuali per le persone che lavorano per il Ministero dell’Istruzione come personale impiegato nelle scuole con le mansioni di collaboratore scolastico, cuoco e addetto alla segreteria.

Il concorso è stato autorizzato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, per un totale esatto di 10.081 posti banditi: questi posti saranno ripartiti in assistente amministrativo, un totale di 2013 posti; assistente tecnico, mansione per cui sono disponibili 790 posti e collaboratore scolastico, ben 6949 posizioni aperte. Il concorso rappresenta un’ottima opportunità per tutti coloro che sono alla ricerca di un impiego stabile per la pubblica amministrazione.

Nel bando che uscirà a giorni si parlerà anche dei 507 accantonamenti previsti per nel dettaglio per i ruoli di assistente tecnico, amministrativo e collaboratore scolastico.  Tra le altre opportunità ricordiamo 216 posti destinati ai DSGA , 81 posti per impiegati in azienda agraria, 87 posti come cuochi , 19 posti per gli infermieri e 49 per i guardarobieri.

Nella modalità di concorso il nuovo bando presenta caratteristiche peculiari e del tutto nuove: esso avrà una validità di tre anni, e tutti i candidati interessati potranno accedere al concorso se in possesso del livello di studio richiesto per ciascuna mansione. Anche per quanto riguarda l’invio delle proprie candidature sono previste innovazioni: sarà infatti possibile inoltrare la propria domanda in due differenti modi, decisi proprio dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, che verranno rese note non appena il bando sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

Ricordiamo inoltre che i candidati in possesso della Nuova ECDL, la patente europea per il computer, saranno avvantaggiati: per essi infatti verrà garantita un’integrazione del proprio punteggio di partenza, indispensabile ai fini della graduatoria. L’impazienza per l’uscita del bando è davvero molta, essendo le mansioni richieste particolarmente ambite anche e soprattutto per la sicurezza stessa che l’impiego garantirebbe.

Per ogni altra informazione sarà bene monitorare la Gazzetta Ufficiale, per conoscere le modalità di candidatura e i tempi in cui sarà possibile presentare domanda.