Banche, Renzi spiazza tutti: “arbitrati saranno gestiti dall’Anticorruzione di Cantone”

Banche Renzi spiazza tutti arbitrati saranno gestiti Anticorruzione di Cantone

Il premier Matteo Renzi ha dichiarato al Tg5 che Raffaele Cantone, presidente dell’Anac, si occuperà di gestire gli arbitrati per gli obbligazionisti secondari colpiti dal crac delle quattro banche.

Stando a quanto affermato dal segretario del Pd, gli arbitrati “saranno gestiti da un soggetto terzo, l’Anac, presieduta da Cantone.” E ancora: “Nelle prossime ore faremo tutto possibile perché chi è stato truffato possa avere i soldi”; Il presidente ha poi concluso:

“Da parte mia c’è l’intenzione di fare la massima trasparenza e chiarezza, ci sarà il massimo rigore”. Secondo Renzi Raffaele Cantone è “una assoluta garanzia di terzietà e indipendenza”, autorevole e adattissimo a tenere sotto controllo la questione banche.

Il presidente dell’Anac, entusiasta del compito che gli è stato assegnato, ha già proposto che ad occuparsi della faccenda “potrebbe essere la Camera arbitrale, un organismo interno all’Autorità, ma autonomo e indipendente, formato da giuristi ed esperti di altissima professionalità, a cominciare da chi lo presiede, il professor Ferruccio Auletta”.

Intanto, dopo la notizia della decisione presa dal premier, sono già partite le prime polemiche di chi vede Cantone non idoneo a ricoprire questo incarico: tra i tanti il deputato di Sinistra Italiana Stefano Fassina si è espresso molto duramente:

Ancora una volta il governo improvvisa soluzioni confuse. Quali competenze in campo finanziario ha la Commissione presieduta da Raffaele Cantone? L’Authority Anticorruzione è l’unica a poter garantire trasparenza?”.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.