Azioni Tim Gennaio 2017: andamento e quotazione, previsioni per l’anno nuovo

Tim quotazione e previsioni Gennaio 2017

Con l’anno nuovo arriva il tempo di nuovi bilanci e previsioni per il nuovo anno anche nei mercati finanziari.
Diversi sono gli sconvolgimenti politici che hanno portato l’andamento borsistico mondiale a cambiare rotta nell’ultimo anno, cosa che probabilmente si protrarrà anche in misura maggiore in questo 2017.

Ma senza ulteriori indugi, andiamo a vedere qual è la quotazione attuale di Tim (appartenente al gruppo TIT) e quali sono le previsioni per questo nuovo anno solare.

Quotazioni Tim: cosa cambierà nel 2017?

Come tutti sapranno, l’ultimo Referendum Costituzionale, che ha partorito un “No” secco da parte della maggioranza degli italiani, ha visto l’uscita dalle scene politiche dell’ormai ex Presidente del Consiglio Matteo Renzi, fatto che ha portato la maggior parte delle aziende nostrane (e non) a subire crolli verticali nel panorama azionario.

Tim non è rimasta esente da questo decadimento generale, pur mostrandosi nell’ultimo periodo in lieve risalita.
L’ultimo prezzo relativo a quest’azienda è pari a 0.855, e gode di una percentuale di VAR in rialzo dello 0,41%.

Per quanto riguarda le previsioni per quest’anno, gli analisti paiono ottimisti soprattutto grazie all’interessamento di Vivendi Universal, società francese che si occupa di telecomunicazioni e media, la quale aveva già finanziato Telecom Italia in passato.

Tuttavia queste previsioni possono rivelarsi molto fragili dinnanzi ai nuovi sconvolgimenti politici che porterà il nuovo anno e alle posizioni che decideranno di prendere le più grandi potenze mondiali nel 2017.