Azioni Monte Paschi Siena: quotazione dicembre 2016 dopo aiuto statale, previsioni prezzo

Mps News

Non finisce ancora la tempesta per Monte dei Paschi di Siena, istituto bancario che vanta uno dei titolo più instabili di tutta Piazza Affari. Negli ultimi giorni infatti, tra eccessi di ribasso e timide risalite il futuro di MpS si è fatto ancora più incerto, nonostante gli aiuti provenienti da compagnie storiche come Generali, volte ad aumentare il livello di capitale della banca.

L’aiuto statale per MpS

Monte Paschi ha confermato che un primo aiuto è stato ricevuto dai clienti hanno deciso di convertire i propri bond in azioni. Del capitale però, la banca ha però raccolto solamente 98 milioni, risultato ben inferiore alla previsione iniziale, pari a ben 208 milioni di euro. Il no al referendum ha contribuito, ma la banca ha incassato il colpo meglio di quanto si pensasse alla vigilia delle votazioni.

Ciò che è sicuro è che una risoluzione rapida della crisi di Governo potrebbe aiutare Monte Paschi a rilanciare il proprio titolo sul mercato: le dimissioni dell’ormai ex premier Matteo Renzi saranno congelate fino all’approvazione della Legge di Bilancio, che dovrebbe avvenire tra pochissimi giorni. La creazione di un nuovo governo sarebbe alla banca quella visibilità e quella sicurezza necessaria per salvarsi.

Oggi Marco Morelli incontrerà nella città tedesca di Francoforte , Nouy, responsabile sicurezza della Banca Centrale Europea, per discutere dei tempi e delle modalità per la ricapitalizzazione dell’istituto. Il ministero dell’Economia è invece in contatto con Bruxelles, al fine di trovare un accordo sull’intervento da dedicare a Monte dei Paschi.

Le quotazioni in tempo reale

Nel frattempo la situazione per Monte dei Paschi di Siena non migliora: nella giornata di oggi ha subito un ulteriore ribasso pari ad oltre il 4%. La risalita per l’istituto potrebbe concretizzarsi solo ad inizio anno, quando il progetto di ricapitalizzazione sarà finalmente definito : l’allungamento dei tempi è stato infatti dovuto anche al risultato referendario,

Nel momento in cui si scrive il titolo azionario ha perso il 4,23%: aprendo questa mattina a 18:00, ha toccato un massimo pari a 18,79 e un minimo di 17,61. Fare previsioni appare piuttosto difficile, almeno fino a quando non si sarà stabilizzata la situazione governativa, pesante per il mercato azionario e per il ruolo stesso del paese in Europa.