Aylan un flash mob sulla spiaggia in suo ricordo

Aylan un flash mob sulla spiaggia in suo ricordo

Sulla spiaggia di Rabat in Marocco, dove è stato trovato il corpicino del piccolo Aylan, un gruppo di persone ha voluto ricordare con un flash mob questa vittima innocente dell’immigrazione.

Una trentina di persone con una maglietta rossa, come quella che indossava Aylan quando ha trovato la morte su quella battigia. Si sono sdraiate sulla spiaggia nella stessa posizione prona del bambino siriano, con la testa girata di lato e gli occhi chiusi. Sono rimaste ferme per una ventina di minuti, attirando l’attenzione di decine di turisti che hanno scartato diverse fotografie che stanno facendo il giro del mondo così come è accaduto per le fotografie che ritraevano quel bambino, che è diventato il tragico simbolo dei rifugiati siriani e di tutti quegli immigrati che mettono a repentaglio la propria vita e dei propri figli per un futuro migliore.

L’iniziativa è stata organizzata da alcuni artisti e giornalisti marocchini che hanno voluto ricordare con questo flash mob il piccolo Aylan.

 

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.