Anoressia e Bulimia nei più giovani capire i segnali

Anoressia e Bulimia nei piu giovani capire i segnali

Durante il 71° Congresso della Società Italiana di Pediatria, si è parlato a lungo del problema dei disturbi alimentari nei più giovani.

Anoressia e Bulimia sono purtroppo delle particolari tipologie di disturbi alimentari che stanno colpendo anche i giovanissimi, a Roma durante il Congresso della Società Italiana di Pediatria, si sono comparati i dati riguardanti tali problematiche.

Tra gli 8 e i 10 anni c’è quella che potremmo definire ‘l’età del sospetto’, in cui si manifestano i primi segni del problema.Il genitore deve preoccuparsi se vede cambiare il comportamento dei figli se nota ansia, oppure la tendenza a chiudersi in se stessi, se nascondono le cose che fanno”.

Queste le parole di Giampaolo De Luca, Vicepresidente della Società Italiana di Medicina dell’Adolescenza, dunque monitorare i più piccoli per valutare comportamenti anomali e agire in funzione di prevenzione, certamente una possibilità efficace.

Ma quali sono i comportamenti che possono allarmare i genitori, in merito a possibili disturbi alimentari per i più giovani, ad esempio il possibile isolamento da parte dei bambini, così come la tendenza a frequentare un solo amico e/o comunque una singola persona.

Ben più evidenti possono essere gesti che vanno contro la visione di se stessi da parte dei giovanissimi, come ad esempio tagliarsi le braccia, scatta in questo caso l’autolesionismo che è un campanello d’allarme importantissimo per la valutazione di un probabile disturbo alimentare.

About Redazione 936 Articles
Contenuti pubblicati dalla redazione di Piazza Armerina, scritti a quattro mani da più content writer, sempre aggiornati con le ultime news dal web.