Alitalia: tutte le alternative per ricapitalizzazione

Alitalia news

Negli ultimi giorni la compagnia di bandiera italiana. Alitalia. è stata al centro di forti tensioni:rischia infatti di concludere l’anno con un vero e proprio crollo. Le criticità erano state già previste da numerosi soci, che sembravano però disposti ad accordarsi. Proprio nel momento in cui ci si avvicinava all’accordo che avrebbe potuto risolvere le difficoltà però, la situazione è cambiata: gli scontri sono proseguiti tra i principali azionisti per la ricapitalizzazione, per perplessità riguardo la governance della compagnia.

Se Eithad e Intesa sarebbero infatti disposte a finanziare, Unicredit si mostra invece fortemente dubbiosa riguardo il secondo step del patto. Le posizioni riguardo il debito sono moltissime, tra cui quella dello storico gruppo Generali, che sembra inquadrare la propria posizione solo nell’ottica obbligazionista. La situazione al momento sembrerebbe così tesa che dagli Emirati , Eithad sarebbe sul punto di muoversi verso Roma per decidere definitivamente il da farsi riguardo il debito.

Le prospettive per Alitalia sono molte, ma tutte molte confuse; una delle possibilità potrebbe essere trovare un alleato in Europa, come la compagnia di volo tedesca Lufthansa, o appoggiarsi ad un altro gruppo italiano. Ipotesi nefasta ma che non si può comunque escludere è rappresentata nel fallimento, nel caso in cui non fosse possibile fronteggiare l’ingente debito.

Una delle critiche più forti mosse dall’Italia è diretta proprio ad Eithad: essa infatti avrebbe incaricato dei manager per sistemare il disastroso bilancio Alitalia, fallendo clamorosamente. Il fallimento dell’operazione potrebbe voler dire addirittura un dietro front , secondo quanto dichiarato dalla dirigenza. A contribuire a questa eventuale presa di posizione ci sarebbe l’ormai scarso interesse della compagnia araba a mantenersi attiva in Europa, fattore influenzato anche dalle possibili dimissioni del numero uno di Eithad.

Un cambio al vertice rappresenterebbe al momento un grandissimo danno per Alitalia , che potrebbe eventualmente ricorrere in ultima ipotesi ad un aiuto governativo. La situazione si prospetta dunque davvero molto difficile, ed è azzardato fare previsioni su quello che accadrà. Recentemente sono stati interpellati anche i sindacati, protagonisti ed antagonisti allo stesso tempo che senza dubbio avranno un ruolo fondamentale per quanto il riguarda il futuro, sempre meno sereno, di Alitalia.